Cookie Policy Sindrome del compartimento laterale del ginocchio | YOUTECAR

Mi fa male il ginocchio!!!

Nella mia carriera di fisioterapista ho imparato che quando c’è di mezzo la parola “sindrome”, non mi devo mai aspettare niente di chiaro e facile.

Una mia paziente storica, Raffaella Manieri, una delle calciatrici italiane più titolate, con ben sette scudetti al suo attivo, di cui 2 col Bayern di Monaco; varie coppe Italia e Super Coppe, e oltre 10 anni di nazionale, attualmente in forza al Milan, quest’anno si è recata presso il mio studio pronunciando la fatidica frase: “mi fa male il ginocchio sull’esterno!”.

La prima cosa che viene in mente è la famosa “sindrome della bendelletta ileotibiale”. 

 

Dopo una valutazione clinica e con una RMN che evidenziava la sofferenza delle strutture di tale compartimento, dovevamo procedere alla riabilitazione.

L’asticella in questo caso era davvero alta.
Cosa aveva la paziente era chiaro, ma dovevamo capire come era arrivata a sviluppare questa disfunzione.
Il controllo neuromuscolare su il gesto della accosciata era alterato da tutta una serie di sofferenze muscolari, con zone di maggiore densità tissutale e di dolorabilità, che inconsciamente portavano l’atleta a modificare un gesto per evitare il dolore, ma generando un movimento che metteva in sofferenza delle strutture meno competenti. 

L’intervento di Youtecar in questa situazione si è rivelato fondamentale perché ci ha permesso di effettuare un massaggio decontratturante su tutto il compartimento laterale della coscia della paziente, con un “boost” dato dalla potenza di 200Watt e il suo elettrodo unipolare in acciaio da 80mm abbinato alla piastra neutra in acciaio 14cmx20cm. 

La compliance della paziente ci ha aiutato a procedere nel trattamento senza intoppi di nessun tipo, ma con la voglia di continuare.
Rispettando le dosi terapeutiche, nei giorni successivi abbiamo potuto iniziare una fase di rieducazione di un gesto più corretto nell’esecuzione di movimenti specifici dei movimenti di spinta e di accelerazione della corsa.

L’opportunità  di poter scegliere su un vasto arsenale di accessori Youtecar, tra cui l’elettrodo capacitivo bipolare, che essendo svincolato dall’utilizzo della piastra, ci ha permesso di abbinarlo a tutta una gamma di gesti della paziente, per un uso dinamico impossibile altrimenti.

Abbiamo visto così la nostra paziente migliorare di giorno in giorno il suo Rom attivo libero da dolore e permetterci quindi di rientrare in campo per compiere tutta una gestualità tipica del calcio che non poteva essere riprodotta in studio.

L’utilizzo di Youtecar, ancora una volta con elettrodo in acciaio da 80mm, non si è esaurito con il ritorno in campo, ma ha continuato il suo ruolo in chiave di strumento di defaticamento, per accellerare la ripresa ed essere al top per le sessioni degli allenamenti del giorno  seguente. 

Raffaella ha poi proseguito il suo iter riabilitativo con lo staff  della sua squadra di appartenenza fino al completo recupero. 

Ancora una volta le potenzialità di Youtecar ci hanno aiutato ad aiutare un’altra atleta.

Ancora una volta grazie Youtecar.

 

Dott. Marco Angius

 

ESTREMA SEMPLICITÀ, SUPER PRESTAZIONI ad un PREZZO INCREDIBILE

PREZZO INFERIORE A 4000 Euro

SCOPRI LA FANTASTICA PROMOZIONE NOLEGGIO!

compila il form qui sotto

INVIA
1
Chiedi subito le info di cui hai bisogno
Ciao
clicca su INVIA per parlare con noi